Amatriciana: dove mangiarla buona

by permalink

Cucina

L’italia, il paese famoso in tutto il mondo deve questa fama anche alla buona cucina. Le ricette italiane sono da sempre l’orgoglio di tutto il popolo e ce ne sono alcune che hanno spopolato in ogni angolo del mondo perché il loro gusto e la loro bontà sono inconfondibili e unici.

E’ il caso dell’amatriciana, ricetta romana per eccellenza decantata da tutti per il suo sapore eccezionale. L’amatriciana è il primo piatto più richiesto nella capitale e in alcune vie della Roma storica, anche da lontano è possibile scorgere il suo profumo.

Per molti turisti è diventato un must ossia il tipico piatto da provare assolutamente perché anche se proposto in altre regioni, quella preparata dalle abili mani degli chef romani è tutta un’altra cosa.

Il dilemma a Roma in questa occasione è normale perché tantissimi sono i ristoranti che la preparano ma bisogna fare molta attenzione a ciò che propongono perché la vera amatriciana è quella con guanciale.

Incredibile ma vero, anche nella città dove è nata questa buonissima ricetta c’è qualcuno che si permette di cambiare gli ingredienti non rendendosi conto di fare un brutto sacrilegio. Forse è il caso di dire che l’amatriciana è sacra e non si tocca assolutamente. Per mangiare quella originale e soprattutto buona bisogna inoltrarsi nelle vie più caratteristiche della città, quelle dove ogni angolo racconta un pezzo di storia e cultura della città più bella al mondo.

E’ qui che si nascondono i piccoli e graziosi ristorantini per alcuni detti ancora osterie o trattorie, portate avanti da coloro che hanno seguito le orme dei loro predecessori, fedeli da sempre alle tradizioni, quelli che non cambierebbero mai nemmeno un grammo della ricetta della favolosa amatriciana. Sono loro che da sempre con quel pittoresco e inconfondibile accento romano accolgono i clienti e gli mettono davanti il piatto più buono di tutta la capitale, preparata a regola d’arte come un vero capolavoro.

La bontà dell’amatriciana ha conquistato tutti i palati del mondo anche quelli più scettici. Tutto questo successo è dovuto sicuramente al mix perfetto dei suoi ingredienti semplici e soprattutto reperibili facilmente. Sugo di pomodoro, guanciale e pecorino, sono loro i protagonisti assoluti di questo primo piatto sublime. Un condimento perfetto per vari tipi di pasta come bucatini, spaghetti, gnocchi e tanti altri.

A Roma ormai hanno imparato a prepararla con tutto per accontentare i numerosi clienti perché, alla fine, quello che conta è il condimento. Qualcuno ha azzardato ad affermare che dopo aver mangiato un’amatriciana a Roma può smettere di mangiare altro per molto tempo perché niente sarà migliore di essa. Dimenticare il suo sapore sarà difficile e quasi impossibile, quindi per tenerlo vivo basterà acquistare un souvenir o perché no, un piatto ricordo affinché il ricordo dell’amatriciana sia indimenticabile sul sito di Romabbella.