wallet bitcoin
Pixelated Bitcoin symbol made from cubes, mosaic pattern

Che cos’è un wallet bitcoin

by permalink

Varie

Cos’è esattamente un wallet bitcoin

Tradotto dall’inglese, wallet significa letteralmente portafoglio.
In questo caso il terminhe wallet bitcoin indica un sistema di conservazione e utilizzo della criptovaluta più famosa, che consente di effettuare o ricevere pagamenti da ogni parte del mondo.
La moneta virtuale nata nel 2009 non ha un valore fisso nel tempo, ma muta in base all’andamento del settore e soprattutto alla sua richiesta, rispondendo alle leggi di mercato e oscillando in relazione al suo crescere o decrescere.
Si tratta pertanto di una modalità di acquisto che deve essere gestita nel modo più funzionale possibile, in quanto il mondo nel quale si inserisce è spesso soggetto a truffe nelle quali gli individui meno esperti potrebbero incappare.
Per questo motivo si è pensato di creare un metodo di archiviazione dei bitcoin, una sorta di contenitore virtuale dove trovare sempre una situazione chiara e ben definita, impostando i parametri in base alle proprie esigenze specifiche del momento e mutandoli secondo il loro cambiamento.

Come creare un wallet bitcoin e in cosa consiste il suo sistema di conservazione

All’interno del tuo wallet bitcoin è possibile conservare in sicurezza BTC, trasferirli ad altri utenti, effettuare e ricevere pagamenti, monitorare il buon esito delle transazioni ed effettuare acquisti tramite i principali portali web di e-commerce.
Ciò è possibile attraverso la generazione automatica di un address, cioè un codice alfanumerico che identifica il tuo portafoglio in maniera univoca e ti permette di eseguire tutte le operazioni comunicandolo al sistema in gran segreto.
In questo contesto si inserisce perfettamente il concetto di blockchain, un complesso sistema di tecnologie che opera come registro di transazioni online in criptovaluta e consente di portare a termine tutti i processi in modo trasparente, tracciabile e decentralizzato, così da garantire un’esperienza che non preveda colpi di scena inaspettati.
Trattandosi di una materia molto complessa, esistono dei veri e propri corsi online sulla blockchain, così da istruire adeguatamente gli interessati sia al suo utilizzo che alla gestione dei programmi nel caso si decidesse di lavorare nel settore specifico.

Che tipi di wallet bitcoin esistono sul mercato

Le tipologie di wallet bitcoin attualmente disponibili sono essenzialmente 5.

– Web: simile al più comune e conosciuto home banking, consiste nella creazione di semplici username e password, così da poter navigare sui siti dedicati in tutta sicurezza e secondo modalità familiari e per le quali si è competenti;

– Desktop: è possibile scaricare il sistema come un file sui propri dispositivi, utilizzandolo dal computer una semplice e intuitiva icona. Il controllo è pertanto piuttosto immediato ma tale sistema è facilmente soggetto ad attacchi informatici o a furto d’identità, semplicemente perdendo il dispositivo. Il livello di sicurezza non è quindi quello più efficace.

– Smartphone: nello stesso modo il wallet bitcoin può essere inserito come un’app all’interno del cellulare, servendosi di un QR-code o tecnologia NFC per mantenere una protezione superiore.

– Hardware: in questo caso è possibile paragonare questi dispositivi a pendrive di ridotte dimensioni, utilizzate esclusivamente dagli esperti del settore per la loro maggiore complessità interna rispetto agli altri sistemi.

– Paper Wallet: anche se appare come una contraddizione, esiste una versione cartacea del programma di archiviazione della criptovaluta, stampabile su una tessere che è possibile portare sempre con sé e contente l’address e la password per poter accedere ai portali. Questa tipologia viene maggiormente impiegata da coloro che intendono tenere i bitcoin per un tempo piuttosto lungo, senza usarli e condividerli ma solo accumulandoli nel portafoglio.

Come scegliere il migliore wallet bitcoin

Non essendoci un ente centrale che si occupa della gestione dei bitcoin, è essenziale essere estremamente precisi nella conservazione di tutte le credenziali necessarie all’accesso, in quanto una volta persi tali dati non sarà possibile recuperarli con facilità, proprio come accade per un classico portafoglio fisico.
La password deve pertanto essere salvata in un posto sicuro, non soggetto all’interferenza di terze persone pericolose e a quella degli estranei, così come i vari file inseriti in più dispositivi contemporaneamente, in modo da avere un backup sempre disponibile per ogni evenienza.
Per scegliere il sistema di wallet bitcoin più efficace i requisiti sui quali non potrete prescindere sono appunto la sicurezza del sistema impiegato, la convenienza riguardo le principali commissioni richieste per il servizio e soprattutto la semplicità della piattaforma prescelta, che deve essere necessariamente intuitiva per permettere di eseguire le proprie operazioni senza particolari difficoltà di sorta.
La concorrenza nel settore è piuttosto ampia e consente di trovare la migliore soluzione per quello che è il proprio caso specifico, non pagando tasse eccessive ma consone al traffico di transazioni prodotte nel tempo.
Se si decide di intraprendere questa strada, importante è comunque possedere una certa confidenza con i sistemi informatici, così da riconoscere eventuali truffe prima di esserne soggetti in maniera definita.