Trading Online: un settore ancora poco conosciuto.

by permalink

Varie

Nonostante la gran parte degli italiani possieda un conto bancario online, la maggioranza non sa ancora il significato del termine trading online. In realtà è nato in Italia nel 1999, quando il Consob ha regolato le modalità con cui poteva essere effettuato.
Il trading online è un servizio concesso da società finanziarie, chiamate broker online, che mettono a disposizione dei clienti una piattaforma in cui è possibile acquistare e vendere titoli, azioni e obbligazioni di mercati italiani ed esteri.
I broker online possono essere banche o società estere e chiedono una commissione su ogni transazione di acquisto e vendita che viene inviata in borsa.
L’aspetto interessante del trading online sta nel fatto che i costi di commissione chiesti al trader sono inferiori e inoltre egli può informarsi in modo dettagliato sull’andamento della borsa o di un determinato titolo così da effettuare investimenti mirati.

Come approcciarsi al trading online: tutti i passaggi necessari

Si precisa fin da subito che non ci si può improvvisare trader! Prima di approcciarsi a questo mondo è necessario definire una serie di aspetti:
-fissare gli obiettivi che si vogliono perseguire e aver ben chiaro tutti rischi che si corrono. Perché vi approcciate al trading online? Volete sia un hobby o invece che diventi una professione?
-decidere quanto denaro si vuole e si può investire. E’ possibile aprire un conto anche con soli € 50 giusto per iniziare a prendere confidenza con questo mondo;
-studiare e documentarsi attraverso libri, corsi di formazione, eventi informativi. Potete inoltre consultare diversi siti online, come il portale DiventareTrader;
-scegliere il broker. Questo varia in base a obiettivi, disponibilità economiche ed esigenze.

L’aspetto psicologico del trading online

Un aspetto di cui si parla poco ma che è di primaria importanza è la psicologia del trader.
Tutti i passaggi, dalla scelta degli obiettivi e del broker alla fase di negoziazione si basano sulla capacità di gestire e accettare le perdite.
Il trader deve studiare e tenersi continuamente aggiornato sulle tecniche e sul mercato. L’obiettivo è infatti riuscire a sviluppare una propria metodologia e a darsi delle regole, obiettivi realistici e un massimo di perdite sostenibili.
Inoltre è fondamentale gestire l’eccessivo entusiasmo e non farsi prendere la mano riuscendo a frenare e a controllare la convinzione di avere sempre ragione.
Il trader deve essere una persona sana, coscienziosa e psicologicamente forte. Chiaro che sono doti innate, ma che si possono affinare con il tempo.